Bando ISI Inail 2020

SPESE FINANZIATE Investimenti per la riduzione dei rischi della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, bonifica amianto, macchinari agricoli
BENEFICIARI Tutte le imprese
TIPO DI AGEVOLAZIONE Contributo a fondo perduto
SCADENZA In attesa di definizione
Inail

PRESENTAZIONE

Anche per il 2020 è stato confermato il bando che prevede un contributo a fondo perduto del 65% fino a un massimo di 130 mila euro per interventi che abbiano ricadute positive sulla salute e sicurezza dei lavoratori.

Obiettivo dell’intervento è quello di incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento delle condizioni di salute e di sicurezza dei lavoratori.

Gli incentivi ISI, ripartiti su singoli avvisi regionali, vengono assegnati alle imprese fino a esaurimento delle risorse, secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande. Il contributo viene erogato a seguito del superamento della verifica tecnico-amministrativa e la conseguente realizzazione del progetto ed è cumulabile con benefici derivanti da interventi pubblici di garanzia sul credito (quali, per esempio, quelli gestiti dal Fondo di garanzia delle Pmi).

SOGGETTI BENEFICIARI

Destinatarie del finanziamento sono le imprese, anche individuali, ubicate in ciascun territorio regionale e iscritte alla CCIAA (ad esclusione delle micro e piccole imprese agricole operanti nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli in quanto destinatarie dell’iniziativa ISI agricoltura 2019-2020, attivata nei mesi scorsi).
Per i progetti finalizzati alla riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi possono partecipare anche gli Enti del terzo settore in possesso dei requisiti previsti dall’avviso.

INTERVENTI FINANZIABILI

Sono finanziabili le seguenti tipologie di progetto ricomprese in 5 Assi di finanziamento::

  • Progetti di investimento (Asse di finanziamento 1)
  • Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale (Asse di finanziamento 1)
  • Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale di carichi (MMC) (Asse di finanziamento 2)
  • Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto (Asse di finanziamento 3)
  • Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività (Asse di finanziamento 4).

Le imprese possono presentare un solo progetto per una sola unità produttiva, riguardante una sola tipologia tra quelle sopra indicate. Per i progetti di tipologia 2 l’intervento richiesto può riguardare tutti i lavoratori facenti capo ad un unico datore di lavoro, anche se operanti in più sedi o più regioni.

AGEVOLAZIONE CONCESSA

Il contributo, in conto capitale, ammonta nella misura del 65% delle spese ammesse per gli Assi 1, 2, 3 e 4 con i seguenti limiti:

  • Assi 1, 2, 3, fino al massimo erogabile di 130.000,00 Euro ed un finanziamento minimo ammissibile pari a 5.000,00 Euro. Per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale non è fissato il limite minimo di finanziamento.
  • Asse 4, fino al massimo erogabile di 50.000,00 Euro ed un finanziamento minimo ammissibile pari a 2.000,00 Euro.

TEMPISTICHE

Le date di apertura e chiusura della procedura informatica di presentazione dei progetti, in tutte le sue fasi, saranno pubblicate sul portale dell’Inail entro il 26 febbraio 2021.

La presentazione del progetto si articola in varie fasi, la prima delle quali è l’inserimento online del progetto; nella prima fase, le imprese registrate hanno a disposizione un’applicazione informatica per la compilazione della domanda, che consente di:

  • effettuare simulazioni relative al progetto da presentare;
  • verificare il raggiungimento della soglia di ammissibilità;
  • salvare la domanda inserita;
  • effettuare la registrazione della propria domanda.

Successivamente, le imprese dovranno effettuare il download del Codice Identificativo. Infine, le imprese dovranno inviare attraverso lo sportello informatico la domanda utilizzando il Codice Identificativo.

Le domande saranno valutate in ordine cronologico di invio.

La presente scheda ha solo scopo informativo. Zenit Project Lab Srl declina ogni responsabilità in caso di errori o lacune. I contenuti della scheda potranno essere oggetto di aggiornamento e approfondimento senza periodicità prestabilita. Per qualsiasi chiarimento e approfondimento potete contattarci all’indirizzo email info@zenitprojectlab.it.

ARTICOLI RECENTI